Elettricità statica (Electrostatic Discharge)

Elettricità statica (Electrostatic Discharge)

L’elettricità statica (ESD Electrostatic Discharge) è un tipo di elettricità che può essere pericolosa per i componenti elettronici. È chiamata statica perché è una forma di corrente che rimane “intrappolata” in un corpo isolato dopo che gli è stata tolta la fonte di alimentazione. L’elettricità statica rimane presente finché non si dissipa in qualche modo. La maggior parte dell’elettricità statica si dissipa lentamente nel corso del tempo, ma in alcuni casi si scarica tutta in un colpo.




Come ridurre l’elettricità statica

E’ possibile adottare alcuni accorgimenti per evitare di imbattersi in questo genere di pericolo.

  • Utilizzare un tappetino antistatico da posizionare sul banco da lavoro, disponibile in diverse dimensioni, permette di operare in sicurezza, evitando l’accumulo di elettricità statica nel corpo e componenti.
  • Utilizzare un braccialetto antistatico da avvolgere al polso. E’ necessario fissare il morsetto ad una presa di terra (ad esempio il case metallico del computer, il quale, ovviamente, deve essere connesso alla corrente). Il bracciale antistatico oltre ad essere molto efficace è anche molto economico.
  • Indossare se è possibile abiti antistatici: evitare i capi sintetici che hanno la tendenza ad accumulare molta energia statica preferendo capi in fibra naturale come lana o cotone.

Molta gente ti dirà che lavora da anni con apparecchiature elettroniche e che non ha mai avuto problemi derivanti da scariche elettrostatiche, non lo metto in dubbio, ma stai sicuro che è un problema reale al quale stare attenti, e poi, perchè rischiare quando si possono evitare rogne con una spesa di pochi euro?

 

Prodotti anti ESD consigliati

 

Share this post

Post Comment